794px-Cefalonia

le maldive del salento puglia cinque spiagge da sogno 2

794px-CefaloniaPorto Selvaggio, località marina tra le più affascinanti ed incontaminate della Puglia, è inserita nel Parco regionale di Porto Selvaggio. Quest’ultimo ha un’estensione di circa 420 ettari, di cui quasi la metà sono ricoperti da bosco.
– Castro, località turistica che sorge sul versante adriatico della penisola. Il suo litorale costiero ospita singolari grotte marine, generate nel corso dei secoli da fenomeni carsici, al cui interno sono tuttora presenti reperti risalenti al paleolitico. Tra le grotte più famose: la Romanelli, la Zinzulusa e l’Abisso.
– Santa Cesarea Terme, sorge a valle di una lieve collina verdeggiante ed è un importante centro termale e turistico. Dalle sue 4 grotte poste a breve distanza l’una dall’altra sgorgano, ad una temperatura di 34 gradi, sorgenti di acqua sulfurea indicate per la cura delle malattie della pelle e delle articolazioni.
– Torre dell’Orso, il cui nome deriva dalla presenza della “Torre di Porto dell’Orso”, è una marina molto frequentata dai turisti. La sua insenatura è delimitata da due costoni di roccia, e la baia vanta una sabbia finissima di color argento.
– Il Ciolo. È situato nel Comune di Gagliano del Capo, nei pressi di Santa Maria di Leuca. Si presenta come un profondo canyon, scavato nella roccia dall’acqua del mare, le cui due sponde sono collegate da un ponte. E proprio dal ponte, numerosi turisti ma anche residenti del posto, provano l’ebbrezza dei tuffarsi in mare dalla struttura.
citycool

DOVE POSSO TROVARE SPIAGGE IDONEE PER BAMBINI IN PUGLIA?

794px-Cefalonia

--------------- TI POTREBBE INTERESSARE? Web Hosting

PER TUTTI GLI ESPERTI DI SPIAGGE IN PUGLIA, DOVE POSSO TROVARE SPIAGGE IDONEE PER BAMBINI IN PUGLIA?

794px-Cefalonia

Le 3 migliori spiagge clandestine per Nudisti di Puglia in provincia di Bari

Vediamo la classifica delle spiagge clandestine preferite dai nudisti di Puglia, logicamente sono spiagge dove la pratica del nudismo non viene ufficialmente autorizzata, quindi i rischi di denuncia di atti osceni in luogo pubblico sono molto reali, ma se frequentate nei giorni lavorativi, dove l’affluenza risulta medio bassa, non dovrebbero esserci problemi, resta il rischio guardoni che si vogliono godere il panorama, ma questo fenomeno non potrebbe essere fermato visto che guardare il panorama non configura nessuna responsabilità. Ma dopo tanta attesa veniamo alla classifica.

1 Torre Calderina

2 Torre Incina

3 Pietra Egea la cosiddetta “Freak beach”

 

Punta Prosciutto tra le spiagge più belle della Puglia

Punta Prosciutto  è una località marittima facente parte del comune di Porto Cesareo ed estremo nord-occidentale della provincia di Lecce, nel Salento.

L’ambiente incontaminato e selvaggio fa di questa località un paradiso naturale. La particolarità del mare sta nel fatto che il fondale basso viene recuperato dopo pochi metri. Le spiagge si protendono per diversi chilometri e retrostanti ad esse si estendono dune secolari, ricoperte dalla tipica vegetazione mediterranea salentina. L’80% delle spiagge sono libere e l’acqua, particolarmente cristallina e dal fondale basso, ricorda località tropicali, pregi che la rendono meta prediletta di molti vacanzieri durante tutto l’anno.

Il tratto di Punta Prosciutto è delimitato al nord da Torre Colimena e a sud da Torre Lapillo, circoscritto per altro da una folta schiera di macchia mediterranea secolare. Il sollevamento del fondale marino ha generato un’area umida che si è rivelata essere il perfetto habitat per l’istaurazione di una particolare flora e fauna, che hanno reso necessaria e doverosa la costituzione del Parco Naturale Regionale di Palude del Conte. La bellezza del luogo è tale che ha catturato anche l’interessamento europeo che ha incentivato la protezione del territorio e degli habitat naturali in esso presenti, a rischio di estinzione. Rientrano nel parco anche le dune e le cosiddette “spunnulate” (dal termine dialettale “spunnare” cioè “sprofondare”), consistenti in alcune cavità naturali presenti nel terreno, di varie dimensioni, localizzate soprattutto attorno all’ormai diroccata Torre Castiglione. Nonostante il numeroso apporto di turisti nella stagione estiva, l’ampiezza della costa è tale da consentire ampi spazi a tutti i visitatori che possono apprezzare l’aria selvaggia e solitaria della località (è evidente però che d’agosto anche in kilometri di costa si finisca per trovare folla!). La sabbia bianca e soffice che affianca le acque basse e cristalline disegna un paesaggio di sublime bellezza, da preservare. Punta Prosciutto è una meta prediletta del turismo famigliare, giacché le acque basse e l’ampia visibilità, consentono una buona vigilanza dei bambini, ma allo stesso tempo è apprezzatissima da giovani e sportivi. Si praticano nella zona windsurf, barca a vela ed immersioni. È una spiaggia ideale per giornate in tranquillità e lunghe nuotate in una distesa cristallina. Raggiungere la località è per altro abbastanza semplice: basta percorrere la provinciale 122 andando verso Torre Lapillo, girando a destra appena passata Torre Colimena.

 


Visualizzazione ingrandita della mappa