Vacanze green! L’Onu battezza il 2017 come l’Anno di un nuovo tipo di turismo: verde, responsabile, di qualità. Ecco dove andare


L’Onu battezza il 2017 come l’Anno di un nuovo tipo di turismo: verde, responsabile, di qualità. Dalla montagna al mare, ecco alcune strutture che lo promuovono da sempre
Un turismo responsabile, verde, che faccia bene a chi lo pratica ma anche al patrimonio naturale che ospita i viaggiatori. L’Assemblea dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha scelto il 2017 come Anno Internazionale del Turismo Sostenibile. Lo scopo è tutelare e valorizzare i patrimoni naturali e culturali riducendo le attività ad impatto negativo per le risorse idriche e premiando chi sceglie energie rinnovabili, ma anche proporre un turismo di elevata qualità a tutti i visitatori.
Non resta quindi che scegliere la meta della prossima vacanza per quest’anno speciale: ecco alcune idee, dalla montagna al mare, in strutture che ancor prima delle attenzioni dell’Onu, hanno creduto nella forza di un turismo diverso e gentile.
Vieni, c’è una casa nel Bosco
Una casa immersa nel silenzio, ospite gradita del bosco. A 15 km da Parma, sulle colline del primo Parco protetto dell’Emilia Romagna, i Boschi di Carrega, la filosofia eco è arrivata sin dalla costruzione di questo piccolo e curatissimo Bed and Breakfast Il Richiamo del Bosco (PR). Qui, in un ambiente tutto in pietra dall’Alto Adige e legni di recupero, illuminazione, riscaldamento e arredi sono pensati per far parte della natura intorno, senza disturbi. Tra i pezzi più significativi firmati per la maggior parte da Alessandro Mora (www.alessandromora.com), i mobili del bagno creati con casse di vino, specchi incorniciati da persiane in disuso, il tavolo da pranzo ricavato dalle assi di vecchi ponteggi o il letto a baldacchino di legni secchi raccolti dal bosco. Ma anche una libreria di legno e lavagna, perché ogni giorno possa essere personalizzato da una frase letta, un’idea passeggera, un haiku. Al Richiamo del bosco è possibile partecipare ad originali corsi di cucina naturale, di yoga, o semplicemente passeggiare in armonia tra querce, faggi, castagni e incontrare gli abitanti del bosco: caprioli, upupe, scoiattoli. Prezzi a partire da 40 euro a persona con pernottamento e prima colazione.
Per informazioni: B&B Il Richiamo del Bosco
Via Capanna 18, Parco Boschi di Carrega, Sala Baganza (PR)
Tel. 335 8388895; 0521 338699
E-mail: [email protected]
Sito web: www.ilrichiamodelbosco.it
Tour in e-bike dal ritiro nella natura
Lo stile di vita sano e green è un mantra per il Seehof NATURE RETREAT ****s, che riapre il 13 aprile 2017 sull’altipiano di Naz (BZ), a 7 km da Bressanone e a 870 metri di altitudine nella Valle Isarco. Grazie alla nuova ristrutturazione, l’architettura dominata dal legno, dalla pietra e dal verde del tetto, si fonde totalmente con l’ambiente circostante caratterizzato dal bosco, dalla campagna e da un laghetto naturale sulle cui sponde nasce l’hotel. Un luogo dell’anima dove vige il silenzio e dove l’ambiente è l’ospite speciale. La cucina del Borgo dei Sapori, ristorante concepito come un mercato gourmet in cui scegliere a piacimento fin dalla colazione i diversi ingredienti biologici e locali, è leggera e predilige i prodotti del territorio, con un occhio di riguardo per i piatti vegetariani e vegani. Nel giardino, concepito come luogo di wellness e contemplazione, c’è lo spazio per l’orto le cui prelibatezze arricchiscono la tavola. La Spa, oasi in armonia con il mondo naturale circostante, ospita la bio-sauna panoramica, ha l’accesso diretto sul laghetto e propone trattamenti con erbe del territorio, come melissa, citronella, arnica, calendula, malva. E al mattino, oltre a piacevoli escursioni a piedi, si organizzano tour in e-bike, per godersi il bosco e il paesaggio senza fretta. Prezzi a partire da 86 euro a persona al giorno con soggiorno minimo di 6 notti (inclusa colazione, vital lunch, vital snack e cena, il programma Well Fit all’insegna del benessere e l’ingresso alla Spa).
Per informazioni: Seehof ****s | Nature Retreat
Tel.  0472 412120 
E-mail: [email protected]
Sito Web: www.seehof.it
Pedalare a Cesenatico
Ha ricevuto l’Oscar per l’ecoturismo di Legambiente, l’Hotel Valverde di Cesenatico (FC) della catena Ricci Hotels, migliore albergo per le politiche gestionali ecosostenibili tra le strutture del circuito Ecolabel. Il premio è stato conferito a sole 4 strutture in tutta Italia e i Ricci Hotels sono gli unici rappresentanti per l’Emilia Romagna, scelti sia per l’attenzione all’ambiente e la salvaguardia del territorio, sia per la promozione dell’uso di mezzi di trasporto elettrici. I Ricci Hotels sono stati infatti tra i primi in Emilia Romagna a credere nella mobilità elettrica, mettendo al servizio dei visitatori e del pubblico una stazione di ricarica Tesla destination charging presso l’Hotel Valverde. Da sempre la catena alberghiera, che può vantare 3 hotel sul mare  – Hotel Valverde, Hotel Sport e Hotel Nettuno -, gli appartamenti di Villa Mia e il Podere La Fattoria nella campagna romagnola, dove si producono olio, vino e miele, è rigorosamente ecofriendly: promuove vacanze all’insegna di uno stile di vita sano e del rispetto della natura, invitando i turisti ad esplorare Cesenatico, i suoi parchi e le sue colline in bici, a fare sport e mangiare i prodotti locali serviti nei ristoranti della catena. I Ricci Hotels sono specializzati per servizi per i cicloturisti e valorizzano le vacanze slow.
Per informazioni: Ricci Hotels – Family Resort Cesenatico
Via Pitagora, 5 – 47042 Cesenatico (FC)
Tel. 0547 87102
Numero verde 800 014 040
Email: [email protected]
Sito web: www.riccihotels.it
Salutando gli stambecchi
È immerso nel paradiso naturale del Parco Nazionale dello Stelvio, tra tante specie di piante e animali rari, come camosci, caprioli e stambecchi. Il Kristiania Leading Nature & Wellness Resort di Cogolo di Pejo (TN), in Trentino, non può che essere un luogo in cui la natura è una regina da onorare. L’hotel ha ottenuto a pieno titolo la certificazione europea Ecolabel, per i risparmi energetici, la raccolta differenziata, i detergenti a basso impatto ambientale e carta riciclata. Lo staff dell’hotel è formato per portare avanti attività virtuose nel pieno rispetto della natura e per fare informazione nei confronti degli ospiti, in modo che siano coinvolti attivamente in iniziative ambientali: gli ospiti che arrivano al Kristiania Leading Nature & Wellness Resort con un mezzo ecologico ricevono in dono una bottiglia di vino bio o un prodotto tipico della Val di Sole a km zero. E poi gli ospiti sono incentivati nell’usufruire di mezzi pubblici per esplorare il territorio e l’hotel mette a disposizione biciclette. Il Ristorante dell’hotel fa parte di Ecoristorazione Trentina, il progetto della Provincia autonoma di Trento per la sostenibilità ambientale del comparto ristorativo, che premia le strutture a basso impatto sull’ambiente. Il Ristorante del Kristiania Leading Nature & Wellness Resort predilige infatti l’uso di prodotti biologici e locali. Prezzi a partire da 80 euro al giorno a persona in mezza pensione.
Per informazioni: Kristiania Leading Nature & Wellness Resort
Via S. Antonio, 18 – 38024 Cogolo di Pejo (TN)
Tel. 0463 754157
E-mail:
[email protected]
Sito Web: www.hotelkristiania.it
Dimenticare l’auto in Alto Adige
Un’intera area vacanze sotto tutela paesaggistica, in cui dimenticare l’auto e sfruttare la fitta rete di mezzi di trasporto integrati. La strada che porta all’Alpe di Siusi, tra le Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO, è stata coraggiosamente chiusa al traffico privato (dalle 9 alle 17). Per raggiungere masi e malghe, rifugi alpini, alberghi, ristoranti e piste da sci bastano autobus e cabinovia, e gli ospiti all’arrivo e alla partenza hanno un permesso speciale per essere agevolati nel trasporto delle valige. Con la Mobilcard (prezzo settimanale: 28 euro per adulti, 14 euro per ragazzi fino a 14 anni d’età) si può salire e scendere da tutti i mezzi di trasporto pubblici dell’Alto Adige, compresi treni, autobus, funivie e funicolari, senza pensieri.
L’Alpe di Siusi è ecosostenibile anche nella gastronomia: tanti i prodotti locali coltivati sul posto e valorizzati nelle ricette tipiche, tra canederli e strudel. Senza dimenticare il benessere: qui i trattamenti sono un rituale di erbe raccolte rigorosamente sull’altipiano.
Per informazioni: Alpe di Siusi Marketing (Seiser Alm/Südtirol)
Tel. 0471 709600
E-mail: [email protected]
Sito web: www.alpedisiusi.info
Il rifugio più bello del mondo
Un rifugio tutto nuovo, inaugurato da solo pochi mesi: nel cuore delle Dolomiti, Patrimonio Naturale UNESCO, il rifugio Oberholz – a quota 2096 metri a monte della seggiovia Oberholz di Nova Ponente (BZ), alle falde del Latemar – si inserisce nel paesaggio montano con una soleggiata terrazza panoramica che guarda alle vette circostanti, uno spettacolo nello spettacolo. Una location mozzafiato che esalta la bellezza dello scenario montano offrendo nel contempo un confortevole riparo. Realizzato con materiali ecosostenibili, larice e abete rosso, nasce da un progetto tanto visionario quanto contemporaneo: il design legato a spazi aperti nel rispetto della natura firmato dagli architetti Peter Pichler e Pavol Mikolajcak. Un bar accoglie sciatori ed escursionisti per piccoli snack o creazioni più elaborate: i piatti della cucina Oberholz, preparati con prodotti tipici e firmati dallo chef Franz, sono rivisitazioni creative delle specialità tradizionali. È aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 16.30.
Per Informazioni: Val D’Ega Turismo
Tel. 0471619500
E-mail: [email protected]
Sito web: www.valdega.com
http://www.oberholz.com/







www.CorrieredelWeb.it

--------------- TI POTREBBE INTERESSARE? Web Hosting

Vacanze green! L’Onu battezza il 2017 come l’Anno di un nuovo tipo di turismo: verde, responsabile, di qualità. Ecco dove andareCOMMENTIAMO QUESTA NOTIZIA! COSA NE PENSATE? LA VOSTRA OPINIONE CONTA!

BIT 2017. 7 RAPPORTO UNIVERDE – IPR MARKETING: IL GOVERNO ITALIANO DEVE FARE DI PIÙ PER LA SOSTENIBILITÀ




2017 ANNO ONU INTERNAZIONALE DEL TURISMO SOSTENIBILE

7 RAPPORTO UNIVERDE – IPR MARKETING: IL GOVERNO ITALIANO

DEVE FARE DI PIÙ PER LA SOSTENIBILITÀ

Il 77% degli italiani sostiene che per l’economia turistica di un territorio, l’attenzione all’ambiente comporti una crescita.

Più del 70% usa internet come mezzo di informazione preferito per organizzare un soggiorno ecoturistico

 

Milano 4 aprile 2017 – «Il 2017 è l’Anno ONU del Turismo Sostenibile ma il 45% degli italiani ritiene che il governo debba impegnarsi di più per questa sfida per il futuro dell’ambiente e della nostra economia». Lo ha dichiarato il Presidente della Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio, in occasione della presentazione del settimo rapporto: “Gli italiani, il turismo sostenibile e l’ecoturismo”, realizzato dalla Fondazione UniVerde, in collaborazione con IPR Marketing e presentato oggi alla BIT 2017 (Borsa Internazionale del Turismo), durante il convegno: “2017 Anno Internazionale ONU del Turismo Sostenibile: le sfide e le opportunità per l’Italia” organizzato dalla stessa Fondazione, in partnership con Cobat. «Nel turismo, più che in altri settori, il connubio tra ambiente e lavoro è imprescindibile» ha concluso l’ex Ministro.

Per Giancarlo Morandi, Presidente di Cobat: «Quanto male fanno all’arrivo di nuovi turisti i rifiuti urbani delle nostre città abbandonati nelle strade o spediti all’estero per il loro smaltimento? Il Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo ogni giorno raccoglie e avvia al riciclo prodotti tecnologici che, se dispersi nell’ambiente, sporcherebbero il nostro Paese causando forti danni all’ecosistema. In questo senso, Cobat è al servizio del turismo, con il suo impegno per consegnare ai posteri un patrimonio di incontaminata bellezza».

I dati evidenziano come il turismo sia soprattutto un arricchimento culturale per il 45% degli italiani, una conoscenza o esplorazione per il 43% e relax per il 40%. Ad attrarre principalmente: arte, storia ed eventi culturali (62%) ma anche natura e paesaggi (59%).

 

Turismo sostenibile

Cresce al 76% la percentuale sul livello di conoscenza della definizione di “turismo sostenibile” inteso come quello che rispetta l’ambiente e cerca di ridurre il consumo di energia e di risorse del territorio. Quasi il 40% lo considera eticamente corretto e circa il 30% vicino alla natura. Il “vincolo di sostenibilità” per un’area turistica rappresenterebbe una necessità o un’opportunità di crescita per il suo sviluppo economico secondo ben l’88% degli utenti. Nel momento in cui pianifica un soggiorno turistico, il 55% (percentuale in aumento rispetto alla scorsa ricerca), pensando alla meta, al mezzo di spostamento, alla struttura da prenotare, si pone il problema di fare scelte che non danneggino l’ambiente. Di questi, il 44% dichiara che è un’esigenza avvertita negli ultimi anni.

 

Il 47% del campione ritiene che esista un’emergenza in Italia che riguarda i danni che il turismo potrebbe portare all’ambiente, soprattutto a causa della cementificazione e speculazione edilizia per ben il 60% degli intervistati. Sulla possibilità di spendere il 10 o il 20% in più per non danneggiare l’ambiente durante le proprie vacanze, il 50% sostiene di essere disponibile (anche in questo caso il dato è in aumento rispetto allo scorso anno). Tra gli alloggi preferiti: B&B (37%); albergo (in calo al 33%) e agriturismo (in aumento al 32%). Per la seconda volta viene inserita anche l’opzione Airbnb che però non raggiunge un dato superiore al 5%. Prima di scegliere una struttura turistica, il 42% degli italiani si informa che sia sostenibile e il 75% utilizza internet per le ricerche.

 

A dimostrare che la struttura sia attenta all’ambiente per il 54% è la presenza di pannelli fotovoltaici; per il 32% l’uso di sistemi per il risparmio elettrico e per il 28% quelli per il risparmio idrico. Ma i turisti sostenibili sono attenti anche ai servizi offerti e valutano positivamente menù biologici o a km 0 (36%) e raccolta differenziata (35%). Sulla scelta del ristorante, il 91% preferisce quelli che offrono prodotti a km 0 e il 77% quelli che usano prodotti provenienti da agricoltura biologica, a parità di prezzo o anche spendendo qualcosa in più.

 

Per i trasporti, quasi il 70% rinuncerebbe all’auto se la meta fosse raggiungibile in treno; il 59% se sul posto ci fosse il car sharing e il 55% se potesse usare il bus per arrivare alla propria destinazione. Aumenta al 48% la percentuale di chi dichiara di aver già preferito il treno per motivi ecologici.

 

Ecoturismo

In merito all’ecoturismo, il 62% degli intervistati conosce la definizione di ecoturismo come forma di turismo che rispetta l’ambiente, le popolazioni locali e valorizza le risorse naturali e storico culturali di un territorio. È di nuovo internet il mezzo di informazione preferito per organizzare un soggiorno ecoturistico (per circa il 70%), soprattutto attraverso i motori di ricerca (per il 60%). Tra le attività considerate più attraenti in un’area protetta o in un parco naturale c’è la conoscenza delle tradizioni locali, seguita dai percorsi enogastronomici e dai percorsi in mare e dalle attività sportive, come trekking, ciclismo, equitazione e canottaggio. In un parco naturale o area protetta, gli italiani preferiscono soggiornare in un agriturismo (50%); B&B (32%) e dimore storiche (23%). L’ecoturista ama fare escursioni in aree archeologiche e borghi storici; assaggiare prodotti enogastronomici tipici e conoscere le tradizioni del posto affidandosi a guide locali.

Il 77% del campione sostiene che per l’economia turistica di un territorio, l’attenzione all’ambiente comporti una crescita ma occorre investire di più.


www.CorrieredelWeb.it

BIT 2017. 7 RAPPORTO UNIVERDE – IPR MARKETING: IL GOVERNO ITALIANO DEVE FARE DI PIÙ PER LA SOSTENIBILITÀCOMMENTIAMO QUESTA NOTIZIA! COSA NE PENSATE? LA VOSTRA OPINIONE CONTA!

SAUNA ALLE ROSE PER GLI INNAMORATI

Alto Adige. Wellness per due a Terme Merano.

Special Night il giorno di San Valentino.
Il piacere condiviso non si divide, ma si moltiplica e accresce la reciproca intesa all’interno della coppia. E allora via libera a trattamenti per due e coccole wellness per innamorati! Terme Merano, meta del benessere nel cuore della località altoatesina, offre la sua ricetta: relax alla mela e siero di latte, la location esclusiva della Private Spa Suite, una Special Night all’acqua di rose!
La freschezza della mela o la morbidezza del latte?
Sono entrambi prodotti altoatesini, entrambi rilassanti e idratanti per la pelle, una dall’effetto più tonico e anti-age, l’altro più nutriente. Stiamo parlando della mela altoatesina e del siero di latte, ingredienti naturali protagonisti dei trattamenti di coppia del centro Spa & Vital.
Chi preferisce la fragranza e il profumo della mela può scegliere il pacchetto “Relax per due” comprensivo di: un peeling con schiuma di sapone alla mela per due, bagno con olio aromatico per due, un massaggio alla schiena per due con vari oli aromatici a scelta, un ingresso di due ore alle Terme, al costo di 176 euro.
Per una morbida coccola e una pelle setosa, ideale è il siero di latte e il pacchetto “Momenti da condividere” con: un bagno di Sissi al siero di latte biologico con calice di spumante, un impacco Sissi con crema al siero di latte biologico, un massaggio corpo con vari oli aromatici a scelta per due, un ingresso di due ore alle Terme, al costo di 225 euro. 
Spa privata per due
Un vero e proprio rituale per innamorati in una Spa esclusiva: è il pacchetto “Private Spa Suite – Momenti di coppia“, il top di relax e coccole per due. L’offerta comprende: un bagno romantico per due (20 min) con un calice di spumante e un vassoio di frutta, relax sui lettini a infrarossi, un massaggio corpo (45 min.) e un massaggio viso (20 min.) con olio aromatico a scelta, relax sul letto ad acqua. Il pacchetto termina con altre 2 ore da trascorrere nelle piscine delle Terme, tutto al costo di 295 euro.
La Private Spa Suite rispecchia l’inconfondibile design dalle linee pulite ed essenziali delle Terme Merano, elementi d’arredo ricercati e decorazioni di pregio ne fanno un ambiente estremamente elegante e raffinato. Le grandi vetrate lasciano entrare la luce naturale, per mantenere sempre vivo il contatto con la natura, elemento fondamentale per le Terme Merano. 
San Valentino è Special Night
L’appuntamento delle Pools & Sauna Special Nights è tutto dedicato in febbraio alla festa degli innamorati. Domenica 14 febbraio 2016 le Terme Merano festeggiano infatti San Valentino con piscine e saune aperte fino a mezzanotte!
A partire dalle ore 20 in sala bagnanti e nel reparto saune si vivrà un’atmosfera magica e rilassante con speciali giochi di luce, musica e intrattenimento. Nell’area esterna delle piscine sarà posizionato un maxischermo con proiezioni di concerti e musical, mentre un menu particolare a tema soddisferà il palato di chi vorrà cenare nel Wintergarten vicino alla sala bagnanti.
Nella sauna finlandese esterna sarà possibile assistere a speciali gettate di vapore all’acqua di rose, mentre si potranno effettuare particolari peeling nel bagno di vapore Trauttmansdorff.
L’appuntamento si ripeterà anche venerdì 4 marzo 2016 con speciali gettate di vapore al fieno altoatesino.
Inverno romantico
Per una vacanza a Merano si possono consultare le proposte delle numerose strutture partner delle Terme. Tra queste, l’Hotel Imperial Art**** propone il pacchetto “Inverno romantico a Merano” valido dal 14 febbraio al 23 marzo 2016. L’offerta comprende: 2 pernottamenti con prima colazione, 2 ingressi piscine e saune alle Terme Merano con pacchetto “Private Spa Suite – Momenti di coppia”, Merano Guest Card con sconti a musei e trasporti e Imperial Premium Card, il tutto a partire da 649 euro per 2 persone.

Info: Terme Merano, www.termemerano.it, tel. 0473.252000


www.CorrieredelWeb.it

SAUNA ALLE ROSE PER GLI INNAMORATICOMMENTIAMO QUESTA NOTIZIA! COSA NE PENSATE? LA VOSTRA OPINIONE CONTA!

TURISMO: NEL 2015 RECORD DI 12 MLD PER FATTURATO VERDE

Aumenta del 4,1% il numero degli agriturismi presenti in Italia, sono 21744

Cresce il turismo legato alla natura che in Italia supera per la prima volta il giro di affari record di 12 miliardi nel 2015. E’ quanto stima la Coldiretti nel tracciare un bilancio della vacanza verde che nell’anno appena trascorso ha sostenuto la ripresa della vacanza Made in Italy evidenziata da Federalberghi. Una tendenza che – sottolinea la Coldiretti – è stata alimentata dalle condizioni climatiche favorevoli ed anche dalla ricerca di tranquillità di fronte ai recenti attentati terroristici ma anche da una maggiore sensibilità ambientale che sta portando alla riscoperta di un turismo sostenibile e a chilometro zero con mete da raggiungere in giornata senza spendere troppo.

Il successo del turismo ecologico e ambientale è dovuto – continua la Coldiretti – ai costi contenuti, all’elevato valore educativo e alla pluralità di mete disponibili senza dover percorrere grandi distanze, in un Paese come l’Italia puo’ contare su ben 871 i parchi e aree naturali protette che coprono ben il 10 per cento del territorio nazionale. Le presenze del turismo natura in Italia hanno superato quota 102 milioni con un forte incidenza dei giovani e di stranieri. Tra le attività piu’ in voga nelle aree naturali ci sono il biking, seguito da trekking, escursionismo, sci, animal watching ed altri sport.

Le gite “mordi e fuggi” in giornata rappresentano quasi 1/3 mentre i weekend circa ¼ e solo una minoranza prolunga la permanenza per una intera settimana. Per la scelta dell’ospitalità molto gettonati sono gli agriturismi che – continua la Coldiretti – in molti casi si sono attrezzati con l’offerta di alloggio e di pasti completi, ma anche di colazioni al sacco o con la semplice messa a disposizione spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia ricorrendo eventualmente solo all’acquisto dei prodotti aziendali di campagna amica. Nell’ultimo anno sono aumentati del 4,1% per un totale di 21744 strutture agrituristiche presenti lungo tutta la Penisola, secondo elaborazioni Coldiretti su dati Istat.

TURISMO: NEL 2015 RECORD DI 12 MLD PER FATTURATO VERDECOMMENTIAMO QUESTA NOTIZIA! COSA NE PENSATE? LA VOSTRA OPINIONE CONTA!

Boscolo Gift e Viaggi di Boscolo complici per dire Ti Amo

Milano, gennaio 2016 – Non aspettate San Valentino per dirvi ti amo, ma cogliete l’occasione per rendere davvero unico questo giorno. 


Se amate viaggiare e volete approfittare della festa degli innamorati per andare alla scoperta di luoghi e culture, allora Viaggi di Boscolo e Boscolo Gift saranno i vostri complici ideali.

San Valentino è uno dei momenti più belli per regalare alla vostra anima gemella un’esperienza da vivere insieme o un viaggio romantico. Boscolo Gift per festeggiare l’amore ha creato due nuovissimi cofanetti, Mon Amour e Sei Speciale, disponibili a breve sul sito.  

Con Mon Amour regalerete alla persona amata due notti di puro romanticismo in selezionati hotel di 34 città Italiane ed estere (€ 279), mentre il gift Sei Speciale è pensato per tutti coloro che amano le fughe d’amore, 62 proposte per una notte all’insegna dell’amore in località affascinanti (€ 149)

Oltre a queste nuovissime idee, la Collezione Passion di Boscolo Gift è pensata per offrire favolosi weekend per due e selezionate proposte experience per trascorrere una giornata speciale. I nomi dei cofanetti weekend evocano immediatamente passione e complicità come ad esempio: anima e corpo e intense emozioni . Ci sono anche proposte per chi vuole godersi una giornata di romanticismo come momenti per due o una cena speciale con Osterie autentiche e Istanti di gusto.

Grazie a “Personalizza il tuo Boscolo Gift” non solo è possibile scegliere il colore della carta con cui verrà realizzata la confezione regalo, ma si possono anche aggiungere altri doni al cofanetto (bottiglia di champagne, kit spa e molto altro) per rendere il tutto ancora più speciale. Inoltre Boscolo Gift ha stretto una partnership con Interflora, per aggiungere al proprio regalo anche un tenerissimo omaggio floreale, ad esempio un mazzo di rose porpora che simboleggiano l’amore eterno.

Se al cofanetto preferite organizzare un viaggio d’amore potrete scegliere tra tantissime esclusive proposte, basta desiderare e Viaggi di Boscolo esaudirà! 

Napoli, Capri e la Costiera – 4 giorni d’arte e di piacere per esplorare uno degli angoli più celebrati della Penisola, da Capri, con le atmosfere chic della famosa “piazzetta”, alle assolate località della Costiera, con Positano e Amalfi. Ma anche un’occasione per vivere a pieno l’inesauribile energia di Napoli. Un viaggio per innamorarsi di una terra calda e passionale (4 giorni a partire da Euro 490,00).

Viaggio a Lisbona: Lisbona seduce con il pittoresco quartiere dell’Alfama, con l’animato quartiere Rossio e la torre di Belém, ultimo antico avamposto sulla terraferma da cui le navi partivano per l’oceano aperto. Uscendo dalla città, la modernità sfuma lasciando spazio a località pittoresche come la fiorita Obidos, circondata da mura possenti, o Nazarè, romantica cittadina di pescatori. (4 giorni a partire da Euro 690,00).


Per chi invece vuole fare un viaggio in têt à têt con la persona del cuore, Viaggi di Boscolo propone la soluzione viaggi individuali.

Viaggio gemme del Salento: Come la pizzica, il Salento è un invito a ballare in circolo ora piano, ora vorticosamente, il viaggio propone un itinerario nel cuore di questa bellissima terra, all’insegna del buon cibo, dell’arte e della cultura con la possibilità di personalizzare il proprio viaggio come si vuole. (7 giorni con partenza il 13 febbraio da €582,20).

Viaggio Bacoli e Sorrento: Chi non riesce a fare a meno del mare, del profumo della salsedine e del sole che riscalda la pelle anche nel mese di febbraio, l’itinerario Bacoli e Sorrento farà proprio al caso loro. Un viaggio individuale da poter personalizzare nei minimi dettagli (7giorni per due persone €1.171,20)

Con Viaggi di Boscolo tutto è pensato e studiato nei minimi dettagli per un’esperienza di viaggio che diventa un’emozione da vivere e raccontare, da regalare o regalarsi per un San Valentino romanticissimo.

Boscolo Gift e Viaggi di Boscolo complici per dire Ti AmoCOMMENTIAMO QUESTA NOTIZIA! COSA NE PENSATE? LA VOSTRA OPINIONE CONTA!